Le dieci migliori app Android secondo Google

migliori app android

Le applicazioni per smartphone hanno notevolmente semplificato la nostra vita, tanto da arrivare a chiederci come fosse possibile vivere senza.  Attualmente esiste un’applicazione praticamente per tutto, per la spesa, per le ricette, per i giorni del ciclo e per i viaggi, senza contare gli inseparabili social network. Sono tanti i fattori che decretano il successo  di un’app, come snapchat, che unisce un uso intuitivo e snello ad una grafica e a dei contenuti adatto per i millennials.

Le 10 app premiate da Google nel 2016

Tra i 2 milioni di applicazioni Android presenti nel Play Store, Google ha deciso di premiarne 10 per i Google Play Award 2016. Tu quale usi?

Houzz

Cominciamo con Houzz, un’applicazione che, a detta dei suoi creatori, è nata praticamente per caso quando dovevano ristrutturare la propria casa e hanno messo mano a numerose riviste di design e architettura, senza riuscire a mettersi d’accordo sui lavori da fare. A questo punto, Adi e Alon, hanno deciso di creare una applicazione per dare idee e consigli a chi deve ristrutturare appartamenti, sia professionali che privati e oggi conta più di 40 milioni di utenti.

World Around Me

Questa applicazione è stata definita come la miglior Early Adopter, irrinunciabile per i turisti e i viaggiatori più compulsivi che sono curiosi di conoscere ogni angolo dei luoghi che stanno visitando. Per vivere un’esperienza veramente completa, basterà puntare il cellulare verso l’area a cui siamo interessati e, in questo modo, si potranno ottenere informazioni su cosa si trovi intorno a noi. Non solo ristoranti, parchi etc, ma anche luoghi culturali e attrazioni principali.

Thinkrolls 2

Lo smartphone è diventato un accessorio fondamentale anche in famiglia, che sia un bene o un male. Sempre più spesso vediamo bambini molto piccoli giocare con gli smartphone, e non con le bambole o con il pallone come eravamo abituati a vedere. Thinkrolls 2 è una sorta di gioco rebus che si basa su elementi logici ed educativi, giunto alla sua seconda edizione e dedicato ai bambini.

Pokemon Shuffle Mobile

Come migliore applicazione globale, è stata premiata la Pokemon Shuffle Mobile, basata sul famoso cartone animato e fumetto manga. Per giocare basta che l’utente allinei tre o più Pokémon in verticale o in orizzontale per sconfiggere i Pokémon che incontrerà lungo la sua strada. Anche in questo caso è consigliata a bambini di età compresa fra i 3 e i 9 anni.

Clash Royale

Il miglior gioco in assoluto è Clash Royale, un videogioco finlandese (creato dall’azienda Supercell). La filosofia è quello di un gioco di strategia in tempo reale in cui i giocatori devono collezionare e potenziare delle carte da gioco per duellare con dei personaggi, basati su quelli dell’universo di Clash of Clans e di Boom Beach.

NYT VR

L’applicazione più innovativa è quella dedicata alla realtà virtuale sviluppata dal New York Times. Questa strategia, che ha molto ripagato il giornale permette di raccontare storie attraverso video in VR, molto apprezzate dai lettori e utenti online.

Robinhood

Robinhood  promette di democratizzare l’acceso ai mercati finanziari offrendo servizi senza chiedere commissioni, un po’ come il protagonista letterario da cui prende il nome l’applicazione, che rubava ai ricchi per sfamare i poveri.

Alphabear

Per la categoria Miglior app/gioco indie c’è Alphabear, ancora una volta tutta per gli utenti più piccoli. Si tratta di un nuovo strumento educativo e simpatico per imparare l’inglese divertendosi, usando orsetti collezionabili.

Table Tennis Touch

Questo gioco è uno dei più scaricati riguardanti il Tennis, anche grazie alla sua bellissima grafica. Permette di giocare in base a diverse difficoltà, nonché scegliendo vari percorsi come carriera, multigiocatore, minigiochi.

Hopper

Un’App nata per permettere di risparmiare sui voli, poiché è in grado di analizzare miliardi di prezzi dei voli al giorno e segnare come potrebbero cambiare i prezzi inviando una notifica push per sapere quale sia il volo più economico per la destinazione che stiamo cercando.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.