Brand Safety: un alleato efficace per la tua azienda

Abbiamo visto quanto è importante per un brand adottare una strategia di brand safety e assicurarsi che il proprio messaggio di comunicazione sia inserito in un contesto adeguato e non dannoso.

Salvaguardare la propria web reputation, ovvero l’attività di raccolta e monitoraggio di tutto ciò che viene pubblicato online riguardo ad un determinato prodotto, servizio, progetto o evento, è un aspetto fondamentale per creare una relazione duratura con i propri consumatori.

Il 91% degli italiani si ritiene, infatti, infastidito nel vedere un marchio apparire vicino a contenuti di bassa qualità o non sicuri, e il 39% dichiara di sentirsi meno favorevole verso i brand la cui pubblicità appare in contesti non safe.*

Grazie ad una strategia di brand safety personalizzata è possibile comunicare in modo appropriato, senza precludersi la possibilità di ingaggiare un’audience in linea con il proprio target su una determinata inventory.

BRAND SAFETY: MOBILE E PROGRAMMATIC ADV

Il 41% degli italiani naviga esclusivamente da mobile spendendo sullo smartphone la maggior parte del tempo totale online**. Per questo, includere nel proprio media mix un’attività di mobile advertising è diventato un obiettivo chiave per tutte le campagne di comunicazione.

Lo smartphone rimane lo strumento più efficace per risultati di performance e brand awareness. Pianificando una campagna di mobile advertising è possibile raggiungere l’utente giusto con un messaggio personalizzato intercettandolo nel micro-momento più opportuno. In tre parole: investire in qualità.

Mobile advertising spesso fa rima con programmatic advertising: otto annunci mobile display su dieci, infatti, vengono venduti in programmatic, Perché? Il programmatic advertising include già all’interno le tecnologie che consentono di analizzare e filtrare i contenuti accanto ai quali vengono posizionati gli annunci online:

  • Whitelist/Blacklist: si tratta di liste di inclusione o esclusione di siti potenzialmente rischiosi per il brand e il rendimento degli annunci;
  • Filtri pre-bid: sono filtri di targeting che danno un punteggio a ciascun sito/ pagina sulla base di determinati parametri (sito con contenuti per adulti, violenza, linguaggio offensivo, ecc,) e sulla base di un’analisi dei contenuti del sito (url, link di entrata e uscita, ecc.)

I filtri di targeting pre-bid sono integrati in tutte le Demand Side Platform (DSP), consentendo ai brand di targettizzare solo impressions sicure prima di fare un’offerta.

 

AFFIDARSI AD UN MOBILE LIFE EXPERT PER UNA EFFICACE BRAND SAFETY

AdKaora, in quanto Mobile Life Expert, conosce le dinamiche e le innovazioni tecnologiche di business abilitate dalla penetrazione degli smartphone e il loro impatto sulla relazione tra azienda e consumatore. Il mix di soluzioni adv e integrazione delle migliori tecnologie sul mercato permette alle aziende di raggiungere il 99% della Brand Safety su tutti gli obiettivi di marketing.

Come ci riusciamo?

  1. Ottimizziamo continuamente le nostre properties attraverso un lavoro di analisi e ricerca dei contenuti
  2. Aiutiamo i brand a rispettare la propria lista di keyword, a misurare i KPI di campagna e a valutare i risultati
  3. Rispettiamo tutti i principi essenziali di UX e integriamo tutte le tecnologie a disposizione per raggiungere gli obiettivi di campagna prefissati
  4. Garantiamo un ambiente safe e suitable per l’annuncio pubblicitario seguendo gli standard riconosciuti a livello globale

 

*Integral Ad Science, The Ripple Effect, 2020
** Osservatorio Mobile B2c Strategy, 2019
SEI UN EDITORE? CONTATTACI VUOI PIANIFICARE CON NOI? SCRIVICI
Share