A dicembre la parola d’ordine è drive to store.

E’ già in vigore da oggi, il “Piano Italia Extra Cashback di Natale”, una misura che ha lo scopo di favorire gli acquisti offline effettuati durante il mese di dicembre, che fa parte delle nuove misure previste dal Dpcm varato il 3 dicembre.

COME FUNZIONA Il CASHBACK DI NATALE

Dall’8 dicembre, per tutti coloro che pagheranno con carta o app, è previsto un rimborso del 10% su tutti gli acquisti esclusivamente offline effettuati entro il 31 dicembre. Non c’è distinzione tra le tipologie di beni e servizi su cui sarà possibile ricevere il rimborso: alimentari, abbigliamento, giocattoli, prestazioni dai medici o dai parrucchieri. L’importante è che siano effettuati nei negozi fisici e con metodi di pagamento elettronici: carte di debito, bancomat, carte di credito, bonifici bancari e app installate sul telefonino come Nexi Pay e Satispay.

Il rimborso totale previsto arriva fino a 150€ e verrà accreditato direttamente sul conto corrente degli italiani entro febbraio 2021, ma la cosa importante è che non verrà conteggiato per nucleo familiare, ma per singola persona, quindi sarà cumulabile anche all’interno della famiglia.

COME PARTECIPARE AL CASHBACK DI NATALE

Per partecipare è necessario:

  1. avere lo SPID attivo per identificarsi: puoi usare l’app delle Poste o quelle di altri Identity Provider
  2. scaricare sullo smartphone anche IO, l’app per i servizi pubblici
  3. identificarsi su IO con la carta elettronica o SPID, fornendo codice fiscale ed estremi delle carte
SCARICA QUI L’APP IO

 

Sono esclusi dal calcolo del rimborso gli acquisti online. Il 2020 con l’emergenza sanitaria, la chiusura di molte attività commerciali e i divieti di circolazione, ha visto, infatti, un forte incremento dello shopping online e un’impennata nella crescita dell’eCommerce. Il provvedimento preso dal Governo vuole stavolta sostenere i commercianti, le catene di negozi fisici e di prossimità. Questa misura favorirà sicuramente un ritorno alle vecchie abitudini degli italiani che avranno voglia di recuperare, almeno per il mese natalizio, un po’ di vecchia normalità.

Ecco che diventa fondamentale prevedere strategie di marketing con obiettivo drive to store e promuovere il proprio brand attraverso una comunicazione mirata che raggiunga il target predefinito con il messaggio giusto al momento giusto, sfruttando i molteplici touchpoint e micro-momenti attivabili grazie allo smartphone.

Grazie all’unione esclusiva di “creatività e dati”, il proximity marketing favorisce la connessione fluida tra online e offline, coprendo tutti gli step del funnel con diversi strumenti di comunicazione, di attivazione dell’audience e di analisi, anche in periodi complessi come il lockdown.

Guarda QUI come il proximity può favorire le vendite anche durante periodi sfidanti.

CONTATTACI QUI. STUDIAMO INSIEME UNA STRATEGIA AD HOC PER IL TUO BRAND.

Condividi sui social