Brand Positioning: cos’è e come crearlo

Il Brand Positioning è necessario anche per le piccole imprese? Considera che ogni tipo di business ha bisogno di fare fare breccia nel cuore e nella mente delle persone, costruendo un brand forte e riconoscibile.

Cos’è il brand positioning

Per dirlo con parole semplici, il brand positioning, è il processo di posizionamento del tuo marchio nella mente dei consumatori. Lo scopo è fare centro nel cuore dei nostri potenziali clienti, guadagnando la loro attenzione per fare in modo che in seguito associno i nostri prodotti, o servizi, a qualcosa di desiderabile.

Per fare brand position è possibile utilizzare diverse strategie, come ad esempio l’omnichannel, ovvero l’utilizzo di marketing online e offline, ma rimanendo focalizzati sempre sullo stesso obiettivo: far diventare il tuo brand unico agli occhi dei tuoi potenziali clienti.

Il brand positioning è utile al business?

Assolutamente sì. Il brand positioning è fondamentale per qualsiasi tipo di business, indipendentemente che l’azienda sia grande, piccola, o che si tratti di un’attività freelance. Anzi, per le piccole realtà, sopratutto se sconosciute, posizionarsi è ancora più importante, perché a differenza delle grosse imprese hanno meno risorse in termini di budget da investire in pubblicità.

Il motivo per il quale hai bisogno di fare brand positioning è molto semplice: è il fondamento su cui si baserà tutto il tuo business. Non è pessimismo ma la dura realtà; investire in strategie di marketing, senza aver prima posizionato il proprio marchio in maniera efficace, è estremamente deleterio e controproducente. È come viaggiare in mare aperto senza bussola.

A meno che tu non sia l’inventore di un unico e specifico prodotto unico la mondo, senza una strategia di brand positioning ben studiata, finirai per sparire a favore della tua concorrenza.

Video per il Brand Positioning

Come dicevamo poco più sopra, con il Brand Positioning bisogna fare breccia nel cuore e nella mente dei consumatori. E come farlo se non grazie a dei video studiati ad hoc che trasmettano appieno il messaggio che il tuo marchio vuole trasmettere, carico di sentimento ed emozione?

Un breve video, a differenza di un testo, è molto più comunicativo e proprio grazie a questa sua particolarità, è uno strumento utilissimo per essere ricordati in modo piacevole dai tuoi potenziali clienti.

Qui di seguito voglio illustrarti 2 casi di successo di Brand Positiong.

  • AIRBNB
    È il servizio più famoso a livello mondiale per trovare una casa, o una stanza, in affitto per le proprie esigenze; che siano di lavoro o semplice divertimento.Il brand di Airbnb però non è solo un servizio di affitto ma è un servizio creato anche per aumentare e rafforzare il servizio di comunità. Il loro slogan è: “Belong Everywhere” che tradotto in italiano significa: “Appartenere Ovunque”.È questo il messaggio di Airbnb, sentirsi a casa anche quando si è in un’altra comunità. Con questo motto, l’azienda ha fatto brand positioning ed è entrata nella mente dei consumatori.

    VIDEO AIRBNB: https://youtu.be/nMITXMrrVQU

  • UBER
    Nonostante le polemiche dei mesi scorsi nel nostro Paese, Uber è il primo servizio al mondo nel suo genere e con il restyling delle loro applicazioni, hanno voluto legare la propria identità ancora di più ai tempi moderni.Ecco perché nel video di presentazione dei nuovi servizi, Uber ha fatto leva sull’avvento del Byte e la scoperta dell’atomo.Come il Byte è stato inventato 70 anni fa e ha cambiato totalmente le nostre vite grazie alla sua evoluzione e trasformazione, l’atomo esiste da sempre ed è responsabile di ogni cosa sul nostro pianeta. Così nascono i nuovi servizi di Uber, un servizio nato per dare la possibilità di viaggiare a prezzi più economici; hanno paragonato l’evoluzione dell’azienda (il Byte), al supporto dei fabbisogni giornalieri degli utenti (l’atomo), per creare un servizio unico nel suo genere ed efficiente.

    VIDEO UBER https://vimeo.com/153905859

 

Esempi Made in Italy di Brand Positioning

Possiamo prendere esempio anche da 2 brand del nostro Paese: Uliveto e Rocchetta.

Entrambi i marchi hanno lavorato sul loro posizionamento in un settore, quello delle acque minerali, molto difficile e inflazionato. Entrambi però hanno deciso di posizionarsi verso una nicchia di mercato ben precisa: gli sportivi e amanti della Salute.

Non a caso il loro slogan è: “Acque della Salute”.

L’identificazione della propria nicchia di mercato, abbinata alla giusta strategia di contenuti e marketing, ha fatto si che Uliveto e Rocchetta abbiano un ottimo posizionamento del proprio brand.

Consigli per fare Brand Positioning

Ora che è più chiaro cos’è questo tipo di processo, vediamo qualche piccolo consiglio per posizionare al meglio il marchio della tua attività.

  1. Studia il tuo settore.
    Analizza bene il tuo settore di riferimento, chi sono i concorrenti, cosa propongono sul mercato e come sono posizionati i tuoi prodotti e il tuo marchio rispetto a loro.
  2. Analizza i tuoi prodotti o servizi.
    Identifica quali tra i tuoi prodotti, o servizi, sono più utili per i consumatori e concentrati sulla loro promozione andando a valorizzarne le particolarità.
  3. Qual è il tuo valore aggiunto?
    Pensa alla tua peculiarità, al tuo valore aggiunto nel brand. Qual’è la caratteristica che rende unico il tuo prodotto per i consumatori a discapito della concorrenza? Analizza e lavora bene su questi punti e potrai creare un brand positioning di tutto rispetto.
Share